Back to top

Between Land and Sea

BETWEEN LAND AND SEA è un summit di dieci giorni e un programma di produzione artistica e teatrale originale che coinvolge artisti, ricercatori, attivisti politici, lavoratori, migranti, pescatori, contadini e cittadini in Sicilia e Tunisia organizzato da Studio Rizoma di Palermo e Dream City / L’Art Rue di Tunisi.

Insieme creiamo la prima collaborazione partecipata e di lunga durata tra le due città che sono i due punti focali più vicini nel Mediterraneo, tra l’Europa e il Maghreb e tra il Sud e il Nord dell’Europa.

WEBSITE: upcoming
ANNI: 2021 - 2023
PAESI: Italia, Tunisia, Germania
STATUS: on-going
PARTNERS:

Dream City Biennale / L’Art Rue Tunis, Teatro di Bremen, Teatro Biondo, Atelier Nostra Signora, Ecomuseo Mare Memoria Viva.


SUPPORTERS:

Kulturstiftung des Bundes, Allianz Kulturstiftung, Rosa Luxemburg Stiftung. 

Le città portuali sono i punti nodali di un sistema globale in cui il commercio di materie prime, prodotti agricoli e industriali è direttamente collegato alla migrazione di persone che fuggono dalla fame e dai conflitti o cercano lavoro e sicurezza. Nelle città portuali, la dialettica tra il desiderio umano di connessione, la costrizione economica allo scambio e la lotta politica per il controllo diventa evidente. Partendo da cinque progetti artistici prodotti da Dream City Biennale, Studio Rizoma e Theater Bremen, BETWEEN LAND AND SEA esamina le connessioni esistenti tra tre città portuali e le possibili forme, contesti, obiettivi politici e sociali delle alleanze transnazionali.

BETWEEN LAND AND SEA consiste in una serie di produzioni artistiche, performance e incontri che coinvolgono l’artista italiana Rossella Biscotti, il regista palermitano Simone Mannino, l’artista libanese Lily Abichahine e la coreografa tedesca Monika Gintersdorfer e altri. Il programma sarà disponibile al pubblico a Tunisi e Palermo e si impegnerà con una serie di spazi storici, realtà e comunità nelle due città. Lungo le rotte commerciali delle arance, delle olive e dei pomodori siciliani e tunisini, i progetti e le persone coinvolte viaggeranno dalla regione mediterranea alla costa settentrionale dell’Europa nel 2022, stabilendo così simbolicamente e concretamente il legame che il commercio mondiale altamente complesso sta facendo quotidianamente e inosservato.

d
Follow us