Back to top

European Pavilion

La Fondazione Culturale Europea sta lanciando The European Pavilion, un’iniziativa artistica paneuropea e multidisciplinare che sostiene le organizzazioni culturali e le loro comunità nel condividere la loro esperienza e visione dell’Europa. Siamo lieti di annunciare che nel 2021 Studio Rizoma è una delle sei organizzazioni artistiche e culturali che si uniscono a The European Pavilion.

WEBSITE: culturalfoundation.eu/stories/european-pavillion/
ANNI: 2021 - 2023
PAESI: Europe
STATUS: on-going
PARTNERS:
SUPPORTERS:

L’Europa è un work in progress: non è solo un continente con una lunga storia ma anche un progetto culturale in divenire. Uno spazio dinamico, aperto ai cambiamenti e all’adattamento. In architettura, un padiglione assomiglia a un tale spazio. Nel corso del tempo, è stato un rifugio, un luogo di svago e di scambio, e uno spazio espositivo. Creare un padiglione europeo significa riprendere quella pluralità di funzioni e forme per aprire uno spazio significativo in cui discutere e immaginare il futuro dell’Europa.

Identificando questioni urgenti, che emergono dal loro contesto locale e regionale così come dalle loro pratiche, il Padiglione Europeo aiuta a portare le prospettive locali sulla scena europea e ad avvicinare l’Europa alle sue comunità e alle loro realtà. In un momento in cui le questioni che determineranno il nostro futuro richiedono collaborazioni e risposte trans-locali e trans-nazionali, il Padiglione Europeo rappresenta un simbolo culturale innovativo che scatena l’immaginazione attraverso i confini e le generazioni.

Per tutto il 2021 e il 2022 Studio Rizoma organizzerà e curerà un programma transnazionale come parte del Padiglione, collegando l’Europa e il continente africano e affrontando questioni urgenti che vanno dal futuro del cibo, la crisi climatica e la questione dei rifiuti nelle società contemporanee, lo stato della democrazia, e l’urgenza di ascoltare gli inascoltati e gli emarginati.

Il nostro lavoro è diviso in tre movimenti: nell’ottobre 2021 ci impegneremo in uno scambio profondo tra Europa e Tunisia; nella primavera 2022 ci concentreremo su uno scambio con l’Africa centrale, e in particolare con il Congo; e nell’autunno 2022 riporteremo la nostra esplorazione su una riflessione del futuro dell’Europa vedendo “dall’esterno all’interno”.

‘Europe After Europe’, Movement 1: Syndicat! Summit

Le nostre prime azioni all’interno dei Padiglioni europei si svolgeranno nell’ottobre 2021 con:

‘Europa dopo l’Europa’, Movimento 1: Syndicat! Summit

19-23 ottobre 2021 – Palermo

Con il Summit indaghiamo il significato dell’Europa dall’esterno verso l’interno. Per il nostro primo passo partiamo da un profondo impegno con il mare Mediterraneo, e la Tunisia nello specifico, per immaginare pratiche capaci di tessere insieme le sponde Nord e Sud di un mare diviso. Riprendendo le radici dei primi sindacalisti, dei sindacati dei lavoratori e della filosofia anarchica, Syndicat! invita artisti, ricercatori e cittadini a elaborare e presentare idee per concrete alleanze transnazionali che costruiscano connessioni tra le città di Palermo e Tunisi, tra Europa e Nord Africa. Syndicat! esplora la capacità dell’Europa di sviluppare una nuova visione del transnazionalismo e della solidarietà planetaria: L’identità dell’Europa sarà in gran parte forgiata dalla sua relazione con il resto del mondo.

Syndicat! si svolge durante “Tra terra e mare” organizzato dallo Studio Rizoma di Palermo. The full programme can de downloaded on: www.betweenlandandsea.org

d
Follow us