Back to top

Pandemos

Pandemos è un progetto artistico multimediale e una mostra fisica ideata durante la pandemia di Covid-19 nella primavera del 2020. Insieme a una giuria appositamente formata per l’occasione, abbiamo selezionato 13 artisti operanti in Sicilia che hanno lavorato durante l’estate per produrre opere d’arte che riflettessero sull’esperienza pandemica e sulle sue conseguenze.

WEBSITE: pandemos.studiorizoma.org
ANNI: 2020
PAESI: Italia
STATUS: on-going
PARTNERS:
SUPPORTERS:

La crisi del Covid-19 rappresenta una delle più significative interruzioni della vita quotidiana e del business as usual degli ultimi tempi. Abbiamo voluto cogliere questi straordinari sviluppi e coinvolgere una nuova generazione di artisti, pensatori e scrittori nella creazione di opere che resteranno come testimonianze della pandemia, fornendo un contributo mitopoietico alla trasformazione della nostra infelice, insostenibile e ingiusta “normalità” precedente.

Settimane di isolamento ci hanno sfidato a ridefinire i nostri valori precedenti. Ciò è vero tanto a livello individuale – dalla trasformazione della nostra percezione del tempo a quella delle relazioni personali, dal nostro rapporto con gli oggetti, gli animali o le piante alla rivalutazione di ciò che ha un significato – quanto a livello sistemico – con istituzioni culturali e artisti costretti a sperimentare nuovi modi per coinvolgere il loro pubblico e garantire la continuità della produzione creativa.

Da un’esperienza reale sono emersi scorci di un’alterità possibile, di un presente alternativo. La terra è stata arata. È forse emerso qualcosa di valore? E se sì, possiamo raccoglierlo e guardarlo da vicino? Quali potenzialità dovremmo ora alimentare? Per un contesto più generale potete leggere Non aspettatevi troppo dalla fine del mondo di Lorenzo Marsili o Personal Support: How to Care? di Jan Verwoert.

Pandemos prende le forme di un libro multimediale e multidimensionale, per certi versi riconducibile ai tomi magici che abitano le librerie descritte da Jorge Luis Borges o l’Atlas prodotto da Aby Warburg. Artisti, scrittori e creativi sono stati invitati a rispondere, con il linguaggio che preferiscono, ad alcune domande di partenza, seguendo una metodologia più prossima a quella di un libro collettaneo che di una mostra collettiva. I diversi contributi formano i capitoli di un’opera unica.

Artisti

Oli Bonzanigo
Michele Bubacco + Santabinder
Michele Maria Cammarata & Roberto Lentini
Eliza Collin
Michelangelo Ferrara + Carlotta Berti
Lina Issa
Alessandro Librio
Marianna Maruyama
Ignazio Mortellaro
Studio Luminescent
Salvatore Peluso

Curato da 

Izabela Anna Moren

Giuria

Luca Cinquemani, Giusi Diana, Letizia Gullo, Simone Mannino, Lorenzo Marsili, Izabela Anna Moren, Ennio Pellicanò, Filippo Pistoia, Clarissa Renée Podbielski, Giuseppina Vara, Giorgio Vasta

Press review

d
Follow us